Donne a maggior rischio: apnea notturna e danno miocardico subclinico, ipertrofia ventricolare e rischio di insufficienza cardiaca

I fattori di rischio per l’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) e lo sviluppo di successive complicanze cardiovascolari differiscono per sesso.   Si è ipotizzato che il rapporto tra apnea ostruttiva del sonno e troponina T ad alta sensibilità (