guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=zEmbPnm8BEY

Conferenza stampa del 09 marzo 2020

ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’ (OMS / WHO)

Dr. TEDROS ADHANOM GHEBREYESUS – Direttore Generale OMS/WHO

Dr. MICHAEL J. RYAN – Executive Director Programma emergenze sanitarie OMS / WHO

Dr. MARIA VAN KERKHOVE – Technical Lead programma emergenze sanitarie OMS / WHO

SINTESI DELLA CONFERENZA :

  • Avendo raggiunto il limite di 100.000 pazienti infetti in più di 110 Nazioni , vista la velocità e la vastità del contagio, la dichiarazione dello stato di PANDEMIA è potenzialmente vicina
  • Sarebbe però la prima pandemia che potrebbe essere controllata : è infatti positivo il dato che non siamo in balia del virus
  • Il vantaggio che abbiamo, sta nelle decisioni che a livello governativo, economico, informativo, famigliare ed individuale possiamo porre in essere per evitare nuovi contagi e ridurre la forza del virus
  • Obiettivo sempre più forte è contenere e mitigare l’infezione : il motto è NON DESISTERE dal mettere in atto tutte le procedure possibili
  • La preoccupazione non riguarda l’uso della parola PANDEMIA, ma le potenziali differenti reazioni che potrebbe produrre nei paesi
  • ogni contagio del personale medico / infermieristico E’ UN CONTAGIO DI TROPPO
  • per quanto riguarda la dicitura PAZIENTE GUARITO, va considerata una grande differenza in merito : una cosa è essere libero dal virus, prospettiva differente riguarda la variabile tempo, in quanto ogni singolo paziente può avere temi di recupero diversi, dai più rapidi a condizioni che possono richiedere mesi per poter tornare ad un normale stato di salute
  • in merito alla mortalità, le condizioni patologiche preesistenti che predispongono maggiormente all’evento fatale sono tumori, diabete, malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche quali ad esempio bronchite cronica e BPCO (COPD)
  • ogni nazione ha l’obbligo di salvare ogni singola vita umana, sia essa giovane o vecchia. Non è possibile categorizzare, se facciamo questo non siamo seri e MORALMENTE ETICI

minuto 36,45

  • In ITALIA, soprattutto in LOMBARDIA, la situazione sanitario/ospedaliera è critica e decisamente sotto pressione essendo in essere una reale condizione PANDEMICA. L’italia deve porre in essere una massiccia risposta anti pandemica nelle attuali zone di maggior contagio, limitando l’espansione in altre aree al fine di far scendere la curva d’infezione. Contenimento nelle aree di maggior contagio e preparazione alla gestione del fenomeno nelle altre zone ancora non particolarmente infette possono portare a riderre la diffusione


CORONAVIRUS : MOLTO VICINI A DICHIARARE LO STATO DI PANDEMIA. Conferenza stampa 09 marzo 2020 Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS – WHO)

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *