slide_2

Le donne  obese e che fanno uso di contraccettivi orali sono ad aumentato rischio di trombosi venosa cerebrale. L’obesità è stata identificata come un fattore di rischio per il tromboembolismo venoso ( TEV ), tuttavia la potenziale relazione tra obesità e tromboembolismo venoso, seppur raro, non è ben definita.  E’ stato condotto uno studio caso-controllo in pazienti adulti con trombosi venosa a livello cerebrale e messi a confronto con i controlli dello studio MEGA ( Multiple Environmental and Genetic Assessment of Risk Factors for Venous Thrombosis ).  In totale, 186 pazienti con trombosi venosa cerebrale e 6134 controlli sono stati inclusi nello studio dopo aver escluso le partecipanti in gravidanza o in stato di gravidanza recenti. Rispetto ai controlli, i partecipanti con trombosi venosa cerebrale erano di sesso femminile ( 71.5% vs 52.5% ), usavano contraccettivi orali ( 72.9% vs 23.5% delle donne ), erano più giovani ( 40 vs 48 anni di età ), e avevano avuto una storia di cancro ( 9.1% vs 3.8% ). I partecipanti con trombosi venosa cerebrale avevano anche un più alto indice medio di massa corporea ( BMI 26.7 vs 25.6, P=0.01).   Dopo aggiustamento, è stato riscontrato un maggior rischio di trombosi venosa cerebrale nei soggetti con obesità       ( indice BMI maggiore o uguale a 30 [ odds ratio aggiustato, aOR=2.63, 95% CI: 1.53-4.54 ] ), ma non in quelli in sovrappeso. C’era una simile associazione riguardante la trombosi venosa cerebrale nelle donne che erano in sovrappeso o obese  ( indice BMI 25-29.9, aOR= 1.71, IC 95%: 1.01-2.91; indice BMI maggiore o uguale a 30, aOR=3.50, IC 95%: 2.00-6.14 ), ma non negli uomini. Quando stratificato sulla base dell’uso di contraccettivi orali, le donne obese che avevano assunto contraccettivi orali hanno presentato rischio aumentato di trombosi venosa cerebrale di 29 volte (aOR=29.26, IC 95%: 13.47-63.60).      Allo stesso modo, le donne in sovrappeso che avevano assunto contraccettivi orali presentavano un aumentato rischio di trombosi venosa cerebrale, ( BMI 25-29.99, aOR=11.87, IC 95%: 5.94-23.74 ).

Sebbene il rischio assoluto di trombosi venosa cerebrale fosse di piccole dimensioni, le donne obese dovrebbero essere informate sui potenziali rischi legati all’uso di contraccettivi orali.

Fonte:       Xagena,2016            JAMA Neurology, 2016       Neuro,2016      Endo,2016      Gyne,2016

Obesità: i contraccettivi orali aumentano il rischio di trombosi venosa cerebrale

Potrebbe anche interessarti